#MotoE, Josh Hook a caccia di conferme

#MotoE, Josh Hook a caccia di conferme

Dopo la prima stagione in sella alla moto elettrica di Pramac, Josh Hook sarà di nuovo al via nel 2020; l’obiettivo è fare meglio del 2019

Octo Pramac MotoE conferma (momentaneamente, visto che le sorprese sono sempre dietro l’angolo) il suo roster per il 2020 e vedrà tra le sue fila ancora una volta Alex De Angelis e Josh Hook, in una seconda stagione di MotoE dove vogliono ancora essere protagonisti.

Il sammarinese è riuscito a mettersi in luce soprattutto a Misano, dove ha conquistato la pole position e ha avuto occasione di lottare per le prime posizioni, nonostante un weekend sfortunato sul finale, mentre l’australiano non è ancora riuscito a far emergere tutto il suo potenziale.

Adattarsi a queste nuove moto non è per niente semplice, specie per un ragazzo che nel corso della sua carriera ha cambiato tanti campionati e gareggiato in diverse categorie; Josh Hook vanta presenze infatti nel mondiale, dove ha corso alcune gare in 125cc e Moto2, ma anche nel mondiale Supersport e Superbike. L’australiano è stato coinvolto anche nel Campionato Mondiale Endurance, dove si è laureato campione del mondo 2017/2018.

L’anno di esperienza sulle moto elettriche avrà sicuramente aiutato il pilota di Octo Pramac, che nel 2020 parte sicuramente con l’obiettivo di migliorare i risultati della stagione appena trascorsa e cercherà di inserirsi nella battaglia per le prime posizioni. La concorrenza è notevole, ma Josh ha dimostrato di saper andare forte e nella seconda stagione di MotoE potrebbe dare del filo da torcere a tutti.

Pierpaolo Franceschini

Fondatore di BibbiaGP e Blogelettrico. Amante delle competizioni che hanno un motore. Adoro scrivere, amo ciò che regala emozioni positive. Ah, sono anche curioso come una scimmia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *