#MotoE, Niki Tuuli confermato con Avant Ajo MotoE

#MotoE, Niki Tuuli confermato con Avant Ajo MotoE

Il finlandese sarà di nuovo al via nella seconda stagione della Coppa del Mondo MotoE, di cui detiene la prima storica E-Pole e la prima storica vittoria sul circuito del Sachsenring

Niki Tuuli conferma l’impegno con Avant Ajo MotoE e sarà di nuovo al via della Coppa del Mondo MotoE nel 2020, dopo un 2019 in cui è riuscito a trovare grandi soddisfazioni, alternando però successi a tanta sfortuna, che lo ha tenuto fermo obbligatoriamente per alcune gare. Il finlandese detiene infatti la prima storica E-Pole, ottenuta sul circuito del Sachsenring, e anche la prima storica vittoria sulla stessa pista, ma un infortunio a metà stagione ha compromesso la sua corsa al titolo, conquistato poi da Matteo Ferrari.

Il finlandese si è mostrato fin da subito come uno dei più veloci in pista, già dai test, e sembrava l’uomo da battere nel 2019 nella nuova competizione elettrica. I sogni di gloria di Tuuli si sono infranti tuttavia a Misano, dove in Gara 1 è rimasto vittima di un incidente che gli ha causato un infortunio che lo ha costretto a saltare tutto il resto del campionato, dovendo così dire addio alle possibilità di vincere la Coppa del Mondo MotoE.

Avant Ajo MotoE e Niki Tuuli ci riproveranno tuttavia nel 2020, unendo di nuovo le forze per vincere gare e titolo iridato, in una stagione dove si augurano di ottenere tanti successi.
Aki Ajo ha commentato così la conferma del pilota finlandese: “Siamo felici di poter iniziare la seconda stagione nella Coppa del Mondo FIM Enel MotoE; avremo nuovamente Niki tuuli con noi e potremo contare su tutti gli sponsor. La situazione lo scorso anno è cambiata dopo l’incidente di Misano; un peccato visto l’inizio positivo al Sachsenring. Pensiamo tuttavia che il 2019 sia stato un anno positivo e nel 2020 ci poniamo gli stessi obiettivi, con la voglia di vincere. Ringraziamo tutti i nostri partner, siamo lieti di continuare a lavorare con loro e siamo impazienti di ricominciare”.

Anche Niki Tuuli ha espresso la sua soddisfazione: “Voglio ringraziare tutti come prima cosa, soprattutto Aki Ajo per avermi offerto un’altra possibilità per dimostrare il mio potenziale. Sono contento, l’obiettivo è ripetere il buon inizio della scorsa stagione. Mi sento bene, ma ancora non sono al 100% dopo l’infortunio del 2019. Lavoreremo duro per evitare di commettere gli errori fatti in precedenza e ottenere risultati per rimanere al vertice”

Pierpaolo Franceschini

Fondatore di BibbiaGP e Blogelettrico. Amante delle competizioni che hanno un motore. Adoro scrivere, amo ciò che regala emozioni positive. Ah, sono anche curioso come una scimmia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *