Daniel Abt, dalla squalifica virtuale alla SOSPENSIONE e il rischio LICENZIAMENTO

Daniel Abt, dalla squalifica virtuale alla SOSPENSIONE e il rischio LICENZIAMENTO

Daniel Abt è stato squalificato dalla virtual race e da tutto il campionato virtuale di Formula E dopo aver fatto correre un pilota professionista al suo posto, oltre ad essere multato. I guai per il tedesco non sono finiti, perché dalla squalifica virtuale si è passati alla sospensione da parte di Audi, che adesso sta pensando anche di licenziarlo

Se pensavate che il mondo virtuale e il mondo reale non potessero connettersi, avete sbagliato alla grande. Lo stop forzato dei vari campionati motoristici, tra cui quello di Formula E, ha portato diversi organizzatori a creare dei veri e propri campionati virtuali sui simulatori di guida e la Formula E sul celebre simulatore rFactor2 ha imbastito il proprio mondiale su piattaforma elettronica in collaborazione con UNICEF.

Tanti penseranno che si tratti solamente di un gioco, ma quando c’è di mezzo la competizione ogni pilota vuole vincere e fare bella figura, a costo di ricorrere a metodi illeciti pur di riuscire a conquistare le posizioni di vertice della classifica. È il caso di Daniel Abt, che dopo prestazioni deludenti durante il weekend della virtual race di Berlino, l’ultima disputata, ha deciso di farsi sostituire da un professionista del volante virtuale. Una mossa che il pilota Audi paga a caro prezzo, visto il licenziamento da parte della casa tedesca che lo ha privato così del suo sedile di Formula E.

Daniel Abt ha pagato a caro prezzo la bravata compiuta lo scorso fine settimana durante l’ultima virtual race di Formula E, nella quale ha fatto correre al suo posto Lorenz Hoerzing, giovane sim racer professionista. Il pilota Audi è stato squalificato non solo dalla singola gara corsa nel weekend, ma anche da tutto il campionato a seguito di un’indagine e costretto a pagare una multa da devolvere in beneficenza.

I guai per Abt non sono finiti qua come abbiamo scritto in precedenza, dato che Audi ha deciso di licenziarlo e revocargli il sedile di Formula E per questa stagione, oltre che per quelle successive. Non sono bastate le scuse di Daniel per addolcire i suoi capi, nonostante Abt avesse più volte espresso il proprio rammarico per l’accaduto e accettato tutte le decisioni che lo riguardassero.

Non è il primo caso di un pilota reale che viene licenziato a seguito di una gaffe virtuale: giusto un mese fa infatti, Kyle Larson, pilota NASCAR, è stato silurato dal proprio team (Chip Ganassi Racing) per avere utilizzato un termine inappropriato durante una sua diretta streaming su twitch.tv. Nel comunicato stampa, la squadra aveva annunciato la notizia scrivendo che ciò che Larson aveva detto in live fosse inaccettabile e offensivo, andando contro i valori della loro organizzazione.

Si apre dunque nuovamente la riflessione tra il mondo virtuale e quello reale: è sempre vero che si parla di videogiochi, ma l’universo eSport – anche grazie al lockdown causa Covid-19 – è diventato ancora più velocemente una realtà da tenere d’occhio sia per gli appassionati che per gli sponsor e anche i piloti reali si sono dovuti adeguare.

Il licenziamento di Kyle Larson già aveva fatto discutere e aprire un dibattito su questo argomento, la notizia del siluramento di Daniel Abt non farà altro che aggiungere ulteriore carne al fuoco. È giusto dare il benservito al proprio pilota a seguito degli errori che commette nel mondo virtuale, avventura per altro nuova per la maggior parte dei drivers?

La cosa certa è che da adesso tutti staranno ancora più attenti a ciò che fanno nel mondo del web e ci penseranno due volte prima di commettere una sciocchezza come quelle fatte da Kyle Larson e Daniel Abt. Ed è altrettanto certo che forse le persone cominceranno a non conepire più solo gli eSports come ‘videogiochi inutili che servono solo per fare intrattenimento o svagarsi’, ma vedranno in modo diverso questa nuova realtà, se mai ancora non se ne fossero accorti.

Pierpaolo Franceschini

Fondatore di BibbiaGP e Blogelettrico. Amante delle competizioni che hanno un motore. Adoro scrivere, amo ciò che regala emozioni positive. Ah, sono anche curioso come una scimmia.

Un pensiero su “Daniel Abt, dalla squalifica virtuale alla SOSPENSIONE e il rischio LICENZIAMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *