#FormulaE, si riparte con 6 gare in 9 giorni a Berlino!

#FormulaE, si riparte con 6 gare in 9 giorni a Berlino!

Le indiscrezioni che parlavano di un continuo del mondiale Formula E in un’unica sede sono state confermate; sarà Berlino ad ospitare il gran finale della serie elttrica con ben 6 gare in soli 9 giorni, un vero e proprio tour de force

La Formula E torna finalmente in pista! Dopo l’annuncio dei calendari di Formula 1, MotoGP e MotoE, anche la serie elettrica a quattro ruote è pronta a ricominciare le attività dopo la sospensione forzata dovuta al Covid-19. Nelle settimane precedenti al grande annuncio ci sono state diverse indiscrezioni, le quali parlavano di una ripresa in un’unica sede per terminare il campionato.

Tali voci sono state confermate, in quanto sarà Berlino ad ospitare un elettrizzante finale di campionato, che in questo momento vede Antonio Felix Da Costa in testa con 67 punti, seguito da Mitch Evans a 56. La FIA ha dato il via libera e le monoposto elettriche si daranno battaglia su un circuito ricavato all’interno dell’Aeroporto di Tempelhof, con ben 6 gare in soli 9 giorni.

Ci sarà dunque tanto lavoro da fare per tutte le squadre, che dovranno essere non solo brave a farsi trovare pronte, ma anche ad adattare il proprio pacchetto a seconda dei cambi di layout del tracciato. Per ogni coppia di gara infatti il circuito subirà delle variazioni, in modo da garantire spettacolo ed imprevedibilità, costringendo così tutti i team ad attuare diverse strategie nell’arco delle varie corse.

La stagione 2019-2020 di Formula E comprenderà così 11 gare al suo attivo, calcolando le 5 disputate prima dello stop forzato imposto dalla pandemia del Coronavirus, che ha stravolto e non poco i piani di tutti gli addetti ai lavori e costretto diversi organizzatori a cancellare i propri Eprix, tra cui Roma.

È già pronto un rigorosissimo protocollo da rispettare in modo che piloti, meccanici e tutti coloro coinvolti nel funzionamento del campionato possano effettuare il loro lavoro in sicurezza limitando al massimo i potenziali rischi. Le gare saranno svolte a porte chiuse, con un numero massimo di 1000 persone per evento; previsti inoltre quotidiani test anti-Covid, obbligo di indossare i sistemi di protezione individuale e osservare il distanziamento sociale.

Pierpaolo Franceschini

Fondatore di BibbiaGP e Blogelettrico. Amante delle competizioni che hanno un motore. Adoro scrivere, amo ciò che regala emozioni positive. Ah, sono anche curioso come una scimmia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *