Nuovo Ford F-150, il primo pick up ibrido della casa americana

Nuovo Ford F-150, il primo pick up ibrido della casa americana

È stato presentato lo scorso 25 Giugno il nuovo Ford F-150. Dopo quattordici serie, la casa americana è arrivata alla svolta con un pick up ibrido che punta a diventare totalmente elettrico nel 2022.

Lo storico pick up Ford fa un balzo in avanti con la sua quattordicesima generazione, svelata in anteprima e prevista sul mercato USA nell’autunno del 2020. Lo stile è rimasto sempre coerente e simile al passato, sempre su un’architettura con telaio in acciaio separato dalla carrozzeria, realizzata in alluminio. Ma il cuore del nuovo F-150 è cambiato: il Full Hybrid Powerboost combina insieme un V6 da 3.5 litri, un modulo elettrico da 47 cavalli integrato alla trasmissione a 10 rapporti e una batteria agli ioni di litio da 1,5 kWh.

Ford promette un’autonomia di oltre 1.100 km con un pieno di benzina e il supporto elettrico viene sfruttato anche per offrire un generatore di energia da 2,4 kW. Grazie all’alternatore di bordo, il Ford F-150 è in grado di alimentare una postazione di lavoro, erogando energia dalle prese nell’abitacolo e da 4 punti installati nel cassone.

Ford non ha specificato la potenza complessiva di sistema ma nell’offerta di propulsori dedicata agli Stati Uniti riserva diverse alternative, con un benzina aspirato da 3.3 litri alla base, un 2.7 e un 3.5 litri EcoBoost (entrambe V6), un 3.0 litri Power Stroke come unica variante turbodiesel e un 5.0 litri V8 aspirato quale cilindrata massima. Il cambio a 10 rapporti è trasversale all’intera gamma, che propone di serie la trazione posteriore e offre in opzione l’integrale.

Il pick up è l’emblema di chi lavora sul campo e per questo Ford ha pensato di sviluppare l’abitacolo in una sorta di mini-scrivania. L’Interior Work Surface è disponibile sia in configurazione con panca unica anteriore che sedute singole. Grazie alla leva del cambio a scomparsa, il poggia braccio ruota per creare una superficie unica e piatta. Inoltre, i sedili reclinano lo schienale quasi fino a 180 gradi rispetto alla seduta così da realizzare una sorta di lettino. I sedili posteriori possono essere trasformati in una cassaforte, vista la possibilità di sollevare le sedute e sfruttare un vano richiudibile a chiave.

Ci sono anche soluzioni intelligenti come la possibilità di accendere singolarmente ciascun punto luce esterno (fari, fendinebbia, luci posteriori, sugli specchietti), dal sistema infotainment SYNC4 via app FordPass. F-150 presenta un quadro strumenti digitale da 8 o da 12.3 pollici a seconda delle declinazioni di allestimento e, oltre ai comandi vocali, il sistema prevede informazioni in tempo reale integrate nelle mappe del navigatore, l’interfaccia Apple CarPlay e Android Auto di tipo wireless e gli aggiornamenti del software via rete dati.

Ovviamente non mancano grandi capacità di rimorchio: le manovre e l’aggancio al rimorchio stesso saranno facilitate dagli Adas, tra i quali non manca un’automazione avanzata, disponibile dall’autunno 2021, quando il software sarà scaricabile over-the-air e introdurrà la funzione Active Drive Assist senza mani sul volante. Sono presenti anche altri sistemi di assistenza come la frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni, automatismo di conversione abbaglianti/anabbaglianti, retrocamera di manovra con assistenza al gancio e automatismo legato al parcheggio.

In attesa che nel 2022 Ford F-150 adotti l’alimentazione 100% elettrica, la rivoluzione per la gamma è già iniziata. Attraverso questo primo passo avanti in direzione dell’ibrido, si vuole sottolineare quanto anche i pick up possano muoversi verso la competa elettrificazione.

Lucrezia Ceccarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *