Aspar punta a dare il meglio nel 2020

Aspar punta a dare il meglio nel 2020

Aspar Team punta a dare il meglio nel 2020. I test di Jerez svolti da Maria Herrera e il suo nuovo compagno Alejandro Medina hanno evidenziato alcuni problemi, ma la squadra è pronta all’inizio del campionato

Jorge Martin e Aspar Team, che per due anni ha preso il nome di Angel Nieto Team, sono fiduciosi di poter fare bene quest’anno in Moto E. Oltre al nome sono cambiate anche altre cose rispetto all’anno scorso: infatti Nicolas Terol nella stagione 2020 sarà sostituito dal rookie Alejandro Medina. Il classe ’97, che affiancherà Maria Herrera, ha corso già in Moto 3 spagnola e in Superstock 1000 diventando campione e spera di adattarsi da subito al nuovo tipo di moto per dare il meglio.

“Sono molto felice di correre per il Team Openbank Aspar nella MotoE World Cup 2020. Sono impaziente di scoprire cosa si prova a guidare una moto totalmente nuova come la Ego Corsa di Energica. Da quello che ho visto in TV, penso sia una moto stabile per via del suo peso, ma sono curioso di conoscere la reazione della moto in accelerazione e di scoprire la sua potenza. Il mio obiettivo principale in questa stagione sarà quello di sapere come funziona il prima possibile, per poter lottare per le prime posizioni.”

Alejandro Medina il giorno della firma del contratto, prima dei test di Jerez

Nel 2019 il team spagnolo ha avuto alti e bassi; molto spesso almeno una delle due moto aveva raggiunto la top 10 raggiungendo addirittura la 5^ posizione con Maria Herrera nel gran premio di San Marino. Tuttavia capitava anche più spesso che i piloti finissero la gara tra le ultime posizioni. Al termine del mondiale Nicolas Terol ha ottenuto la 12^ posizione in classifica, mentre Maria Herrera ha chiuso in 14^.

Maria Herrera

Durante i test di Jerez a marzo sia Maria Herrera che Alejandro Medina hanno girato molto cercando il miglior feeling. La spagnola ha chiuso i test con un miglior tempo di 1.49.549, a due secondi da Matteo Ferrari, il più veloce nei test. Maria ha svolto tanto lavoro durante le giornate a Jerez, come testimoniano gli 81 giri percorsi.

“Dopo essermi allenata molto quest’inverno, sono stata felice di iniziare i test con la MotoE e di recuperare il feeling di velocità che mi piace. Abbiamo lavorato molto, migliorando passo dopo passo in ogni sessione. Ho lavorato con il nuovo team tecnico, che deve capire il mio modo di guidare per aiutarmi ad ottenere una configurazione più adatta al mio stile. Abbiamo stressato molto lo pneumatico in questi tre giorni e non abbiamo potuto fare un vero giro veloce per testare quello che sarebbe stato un giro di qualifica. Continueremo a lavorare nei prossimi test precampionato e siamo sicuri che troveremo la strada per migliorare. Voglio ringraziare la squadra per tutto il lavoro svolto in questi giorni.”

Maria Herrera
Alejandro Medina

Alejandro Medina ha percorso 72 giri effettuati in Spagna, i primi sulla per lui nuova Ego Corsa. Il pilota spagnolo, che ha mostrato segni di miglioramento lungo i tre giorni di test, ha concluso in 12^ posizione con un tempo di 1.48.614, a 1.1 secondi dal leader.

“E’ stato un test positivo; siamo vicini ai leader in termini di tempo sul giro e mi sento bene in sella alla moto. Quando tutto sarà a posto e mi sarò completamente adattato, faremo sicuramente bene. La Ego Corsa è una moto difficile da capire, perché è molto diversa da qualsiasi moto che ho guidato in precedenza, ma ogni giorno abbiamo fatto un passo avanti e l’abbiamo capita meglio. Nell’ultima sessione siamo migliorati ancora di più. Siamo contenti di questo test”.

Alejandro Medina

Dunque non ci resta che aspettare la ripresa del campionato per vedere se le aspettative del team saranno raggiunte dai due piloti spagnoli e se Jorge Martin potrà vedere uno dei suoi piloti sul podio della Moto E.

Per l’articolo sul trasferimento di Medina clicca qui

Paolo Schmutz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *