Tech 3 punta sui giovani per conquistare il titolo MotoE

Tech 3 punta sui giovani per conquistare il titolo MotoE

La squadra di Herve Poncharal ha rivoluzionato la sua line-up, scegliendo i due ventenni Tommaso Marcon e Lukas Tulovic per giocarsi il titolo di MotoE. Sarà la scelta giusta?

Dopo una stagione 2019 conclusa nelle posizioni di vertice, il team francese gestito da Herve Poncharal è deciso a lottare per la vittoria del campionato MotoE.


La passata stagione si è conclusa tra luci e ombre per il team Tech3: da un lato, Hector Garzo, velocissimo soprattutto nell’ultima parte di stagione; dall’altro, Kenny Foray, che con l’Energica non è mai riuscito a trovare la giusta confidenza.

Garzo è riuscito a tenere alto l’onore del team, grazie ad un finale di stagione in cui ha dimostrato di essere in gran forma; nelle ultime quattro gare è sempre riuscito a salire sul podio, arrivando spesso vicino al primo ma senza riuscire a conquistare il gradino più alto: due secondi posti a Misano, un secondo ed un terzo posto a Valencia.

Ha chiuso la stagione al quarto posto con 69 punti, pagando a caro prezzo l’errore in Austria, dove era scivolato all’ultimo giro mentre si trovava in seconda posizione, e la squalifica in Gara 1 a Valencia.

Storia diversa per Kenny Foray: costantemente in fondo al gruppo, per il pilota francese l’approdo nella categoria elettrica si è rivelato più difficile del previsto. La sua stagione si è conclusa in ultima posizione con 11 punti.

Per il 2020, Herve Poncharal ha deciso di rivoluzionare il suo schieramento di piloti: le due selle saranno affidate a due giovanissimi: Tommaso Marcon e Lukas Tulovic, entrambi ventenni.

L’italiano affronterà la sua prima stagione in MotoE dopo due anni nel CEV Moto2 con la Speed Up del team Ciatti. Nel 2019 aveva mancato di un niente la terza piazza in campionato, andata al compagno di squadra Alessandro Zaccone.

Purtroppo pochi giorni fa è arrivata la notizia di un brutto infortunio: lesione del legamento crociato posteriore destro durante un allenamento. Il ventenne ha comunque sottolineato sui social che si impegnerà al massimo per arrivare a Jerez al 100% della sua forma.

Anche Lukas Tulovic nella passata stagione si è visto molto impegnato in Moto2: il tedesco è stato l’unico portacolori del team Kiefer Racing nella categoria intermedia del Motomondiale. La sua stagione si è però rivelata poco positiva: con la sua KTM, non è mai riuscito ad andare oltre il tredicesimo posto, ottenuto ad Assen.

Per entrambi, i test di Jerez svolti nello scorso marzo si sono rivelati fondamentali per prendere confidenza con le Energica Ego Corsa. I tempi erano migliorati sessione dopo sessione: Marcon aveva abbassato il suo tempo di 7,225 secondi dalla prima all’ultima uscita, Tulovic era invece andato 5,758 secondi più veloce.

Fin dal primo giorno abbiamo iniziato a familiarizzare con la moto e abbiamo lavorato molto per aumentare il mio feeling. Abbiamo migliorato, ho imparato a conoscerla sempre meglio e ho adattato il mio stile di guida. Nel complesso sono contento del test e della squadra, i ragazzi sono bravissimi.

Tommaso Marcon

Anche Tulovic si era dichiarato fiducioso del suo potenziale:

“In generale, sono abbastanza soddisfatto dei progressi che abbiamo fatto. Non sono lento al momento, ma sto spingendo molto, quindi devo imparare ad usare meglio la potenza elettronica per andare veramente veloce. Nel complesso abbiamo fatto dei buoni progressi e ora tocca a me trovare il passo successivo per essere competitivo per tutta la stagione”

Lukas Tulovic

I due piloti hanno dimostrato di avere un ottimo polso e di avere il potenziale per poter far bene in questa stagione di MotoE. Riusciranno quindi ad essere costantemente nelle posizioni di vertice?

Filippo Matteucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *