Formula E | Svelati i tre layout per il gran finale a Berlino

Formula E | Svelati i tre layout per il gran finale a Berlino

La formula E è pronta al gran finale della stagione 2019/2020. Dal Tempelhof Airport di Berlino andranno in scena 6 gare in 9 giorni con tre layout diversi. Qualcosa di veramente inedito nel mondo del motorsport.   

La Formula E ha corso per l’ultima volta all’E-prix di Marrakech (in Marocco) il 29 febbraio, dopo di che il campionato si è fermato causa Covid-19. Adessoè pronto a tornare per il gran finale, un finale completamente inedito nella storia del motorsport visto che ci saranno 6 gare in 9 giorni su tre layout diversi che si disputeranno al Tempelhof Airport di Berlino.

Ci saranno delle limitazioni all’ingresso del paddock come in tutti gli eventi sportivi iniziati dopo la pandemia. Saranno ammesse solo mille persone tra il personale delle scuderie, commissari, supporto medico, fornitori e per ogni scuderia saranno ammessi solo 21 persone (compresi piloti e Team Principal).

Tutti gli addetti dovranno indossare la mascherina e mantenere la distanza di sicurezza di un metro e mezzo. I team non potranno avere contatti tra di loro, il personale può stare solo con il proprio team e ci saranno tamponi all’arrivo e a metà permanenza a Berlino, mentre ogni giorno sarà misurata la temperatura corporea.

Le gare come detto si disputeranno in tre layout diversi e tutti nella stessa località, su ogni layout verranno disputato da due gare in due giorni consecutivi. Vediamo allora come saranno:

Gara sei e sette si disputeranno il 5 e 6 agosto sullo stesso circuito dell’E-Prix di Berlino della scorsa stagione ma in senso orario. Le parole di Frédéric Espinos per il capovolgimento del circuito sono state:

Stiamo per fare un qualcosa di mai visto prima in categorie di livello mondiale ed è un esempio di quanto reattiva e innovativa sia la Formula E, è nel nostro DNA. Correre in entrambi i sensi di marcia presenta molte implicazioni. Non si tratta solo di girare tutti i cartelli di frenata e di invertire l’ordine dei box. Altre serie internazionali hanno cercato di fare tutto questo ma ogni proposta è stata rigettata. Dobbiamo essere sicuri che la tecnologia per la trasmissione televisiva, i cartelli pubblicitari, le misure di sicurezza, le barriere, i cordoli e le via di fuga siano adeguati al nostro scopo. Tutto questo in appena 24 ore, con risorse ridotte”.

Frédéric Espinos

L’8 e 9 agosto ovvero gara otto e nove della stagione si disputeranno nella maniera tradizionale dell’E-Prix di Berlino come accade ormai da tre anni e sarà in senso antiorario.

Il 12 e 13 agosto ovvero gara dieci e undici si disputeranno su un layout molto diverso ma basato sul classico E-Prix di Berlino, dove ci saranno 16 curve invece che 10, all’uscita dalla curva 4 ci sarà una lunga esse ed infine una sequenza di curve lente tra le attuali curve 6 e 8. Le parole di Frédéric Espinos sulla modifica del circuito sono state:

“Il terzo tracciato sarà più tecnico, quindi totalmente diverso in termini di gestione delle batterie rispetto a come i team sono stati abituati in passato”.

Frédéric Espinos

Non ci resta che attendere il 5 agosto e goderci un finale di stagione unico e forse mai più ripetibile. Si ripartirà da dove si era interrotto ovvero dalla quinta gara della stagione che ci aveva lasciato una classifica piloti guidata dal portoghese Felix Da Costa (DS-Techeetah) con 67 punti seguito dal neozelandese Evans (Jaguar) a 56 punti, mentre la classifica costruttori è aperta da DS-Techeetah con 98 punti seguita da BMW con 90 punti.    

Riccardo Ventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *