MotoE | Andalucia GP | Aegerter si impone su Ferrari

MotoE | Andalucia GP | Aegerter si impone su Ferrari

Il pilota svizzero si è aggiudicato il miglior tempo nella seconda E-Pole di stagione. Secondo il nostro Matteo Ferrari, seguito da Tulovic. Solo quarto il vincitore della scorsa gara Eric Granado.

Questa volta è sua! Lo svizzero Dominique Aegerter si porta a casa la seconda E-Pole dell’anno.
Il pilota del team Dynavolt Intact GP conferma la velocità che aveva dimostrato di avere nelle prove libere, e con il tempo di 1:48.158 si assicura la prima casella di partenza per la gara di domani.

Ben 0.267 secondi il vantaggio accumulato dal pole-man sul secondo classificato, il nostro Matteo Ferrari (Trentino Gresini MotoE), comunque autore di un’ottima prestazione. Chiude con loro la prima fila il pilota del team Tech3 Lukas Tulovic, staccato di 367 millesimi da Aegerter.

Qualifica non all’altezza delle aspettative per il vincitore della scorsa gara, Eric Granado, che ha concluso con il quarto tempo.
Il portacolori del team Avintia dovrà far fronte a numerose difficoltà per bissare la vittoria dello scorso weekend: i piloti della prima fila, Aegerter, Ferrari e Tulovic, cercheranno in tutti i modi di non far scappare di nuovo il pilota brasiliano, come già accaduto nella scorsa domenica.

Insieme ad Eric Granado, completano la seconda fila altri due esordienti della categoria: Jordi Torres (Join Contact Pons Racing) e Alejandro Medina (Open Bank Aspar Team).
Terza fila monopolizzata dagli italiani: settimo Alex De Angelis (Octo Pramac MotoE), seguito da Mattia Casadei (Sic 58 Squadra Corse) e Niccolò Canepa (LCR E-Team).

Giornata sfortunata per gli altri due italiani Alessandro Zaccone e Tommaso Marcon: il primo paga a caro prezzo il recente infortunio al femore dello scorso weekend, e conclude con il 14° tempo; Tommaso Marcon invece riceve la bandiera nera ancor prima di poter iniziare il suo giro lanciato, per essere uscito dalla pit-lane pochissimo tempo dopo essere scattato il semaforo rosso. La sedicesima casella in griglia di partenza comprometterà quindi la sua gara di domani.
Sorte simile per Maria Herrera, che sarà costretta a partire dal fondo dopo aver pizzicato il verde nel suo giro buono.

Questa seconda E-Pole dell’anno ci conferma la competitività di molti esordienti nella categoria: nonostante il livello si stia alzando gara dopo gara, le prestazioni di Aegerter, Tulovic, Torres e Medina dimostrano che essi saranno in grado nella gare a venire di poter lottare costantemente per le posizioni di vertice.

Filippo Matteucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *