Ford Mustang Mach-E 1400, il prototipo da corsa a 360°

Ford Mustang Mach-E 1400, il prototipo da corsa a 360°

Negli scorsi giorni, un po’ a sorpresa, Ford Performance ha presentato Mustang Mach-E 1400. Full Electric da 1419 cavalli e sette motori elettrici.

Sviluppata in collaborazione con l’americana RTR Vehicles di Vaughn Gittin Jr. è un prototipo sportivo che punta a competere in più categorie, partendo dalla NASCAR fino alle corse su piste di stampo “europeo” fino al drift e Gymkhana con Ken Block.

“Mettermi al volante di quest’auto mi ha fatto molto effetto perché ho dovuto resettare quanto credevo fino a questo momento su potenza e coppia. La Ford Mustang Mach-E 1400 è stata un’esperienza completamente nuova, paragonabile al mio primo giro da bambino sulle montagne russe”

Vaughn Gittin Jr., fondatore di RTR Vehicles e pilota di Formula D
Video di annuncio Ford Mustang Mach-E 1400

Spinto da sette motori elettrici: tre all’anteriore, quattro al posteriore dalla potenza complessiva di 1419 CV. Alimentato da un pacco batterie a nichel-manganese-cobalto da 56,8 kWh. L’auto può essere impostata a trazione posteriore, integrale ed anteriore, che saranno testate (si pensa in NASCAR) per determinare l’impatto dei diversi layout sul consumo dell’energia e sulle prestazioni.

Non solo powertrain, anche l’aerodinamica è maniacale. Splitter estremo all’anteriore; mentre al posteriore un ala capace di sviluppare un downforce di 1000kg a 260km/h, spaventoso considerando che un F1 sviluppa circa 1500kg di downforce al posteriore sul cricuito di Silverstone (dati, ovviamente, non ufficiali).

L‘impianto frenante, fornito da Brembo, lavora insieme al servofreno ed ABS per consentire una frenata rigenerativa delle batterie. Oltre al classico pedale, è presente anche un mano idraulico che, oltre a fare da classico freno a mano, può essere usato anche “solo” per interrompere l’alimentazione di qualsiasi dei 7 motori in modo disgiunto.

Ci sono volute 10.000 ore di lavoro per sviluppare la Mustang Mach-E 1400 che, secondo la Casa, dovrebbe rappresentare il reale potenziale di un’auto a batteria, divertente e sfruttabile anche in pista.

“La sfida consisteva nel tenere sotto controllo le prestazioni dei sette motori. La Mustang Mach-E 1400 è un progetto molto importante perché può essere la giusta vetrina per mostrare a tutti le reali prestazioni dei veicoli elettrici”

Mak Rushbook, direttore di Ford Performance

“È il momento perfetto per sperimentare auto da corsa completamente elettriche perché testandole in contesti estremi come le competizioni possiamo raccogliere tantissimi dati per sviluppare al meglio i modelli di serie”

Ron Heiser, ingegnere capo del progetto

La Mustang Mach-E 1400 dovrebbe debuttare negli USA in una wild card alla NASCAR, ma non sono ancora stati rivelati particolari sul circuito nel gara specifica in cui avverà. Per Ford, la partecipazione alle corse serve da banco di prova per testare nuove soluzioni come il cofano in fibre composite organiche, un’alternativa più leggera alla fibra di carbonio che costituisce tutto il resto della carrozzeria.

Questo è solo un primo progetto elettrico di Ford; la quale ha già investito circa 11,5 miliardi di dollari nel campo di e-mobility e la Mustang Mach-E è il preludio di 18 modelli totalmente elettrici che dovrebbero arrivare sul mercato europeo entro la fine del 2021.

Daniil Kopiev

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *