Formula E | Gara: Da Costa concede il bis e domina il round 7

Formula E | Gara: Da Costa concede il bis e domina il round 7

3 vittorie di fila per il pilota portoghese di DS Techeeta. Dietro di lui Buemi conquista la seconda posizione dopo qualche bagarre iniziale. Molto avvincente invece la lotta per il terzo posto: coinvolti Di Grassi, Frijns, Vandoorne e anche Bird negli ultimi due giri, ma sale sul gradino più basso Di Grassi

Il round 7 vedeva partire in testa Da Costa, come nella gara precedente. E come accaduto ieri, domina e vince sempre il portoghese. Un’ottima gara per il numero 13 la cui posizione finale non è mai stata messa in dubbio. Conquista così la terza vittoria consecutiva, anche se c’è un episodio che fa storcere il naso, quando a 22 minuti dalla fine della gara Da Costa cerca di prendere l’Attack Mode.

Solitamente i piloti entrano con precisione millimetrica nella corsia di attivazione e spesso non riescono comunque ad ottenere la potenza in più. Invece Da Costa in questo caso entra in modo chiaramente sbagliato. Tuttavia, la direzione di gara conta come valida la mossa del pilota che usufruisce dunque della potenza aggiuntiva.

Chiude invece in seconda posizione Buemi che lotta con gli altri piloti solo ad inizio gara mentre per il resto del tempo cerca di riacciuffare Da Costa, con scarsi risultati. Comunque un ottimo piazzamento per lo svizzero che riporta sul podio la Nissan. Davvero emozionante la lotta invece per il terzo posto. Davanti a tutti Di Grassi deve difendersi da Frijns. Ciò gli fa perdere di vista Buemi mentre Vandoorne si avvicina. Proprio Vandoorne andrà nel finale, anche grazie al Fanboost, ad infastidire Frijns seguito da Bird. Alla fine però ha la meglio Di Grassi che sale sul gradino più basso del podio.

La top 10 di gara 7

Molto male oggi invece le BMW con Guenther che prima fa un incidente ed è costretto a cambiare muso e gomma anteriore sinistra, e poi chiude la gara penultimo con un ritiro. Dietro di lui De Vries che ha dei problemi ed è costretto ad abbandonare la gara. L’olandese causa così un full course yellow e viene messo sotto investigazione per aver spinto la macchina a piedi senza il permesso della direzione di gara. Male anche la BMW di Sims che non parte dalla griglia e chiude 20° in gara e Massa che non termina la gara.

Gli altri 14 piloti

Mantiene dunque la testa della classifica del campionato Da Costa con 125 punti seguito da Di Grassi e Vandoorne a 57 punti. Perdono posizioni invece Evans, Lotterer e i due BMW in favore di Bird e Buemi. I distacchi rimangono comunque minimi e tutto può ancora succedere.

Paolo Schmutz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *