MotoE | Ultimo appuntamento a Le Mans anche per Michelin

MotoE | Ultimo appuntamento a Le Mans anche per Michelin

Dopo un campionato ridotto ma pieno di sorprese è arrivata l’ora del gran finale, Le Mans ospiterà l’ultimo appuntamento di questo campionato dichiarando anche il nuovo campione del mondo. Sono tre i piloti in lizza per conquistare il titolo.

L’ultimo appuntamento di MotoE per la stagione 2020, si svolgerà nel famoso circuito di Le Mans in Francia; insieme anche la MotoGP.

Dopo un inizio di stagione in ritardo, con calendario stravolto e ridotto, sono tre i piloti in corsa per il mondiale: al primo posto in classifica vediamo Matteo Ferrari del team Gresini con 86 punti, a seguire i due rookie Dominique Aegerter con 82 punti e Jordi Torres a soli 7 punti dal titolo.

Clicca qui scoprire gli orari TV del finale di stagione e gli altri contendenti al titolo.

Lo storico circuito di Le Mans viene definito dai centauri della MotoGp come una pista semplice, infatti non presenta grandi particolarità o difficoltà tecniche.

Il circuito è lungo 4,180 m per 13 m di larghezza è caratterizzata da curvoni lunghi e veloci, ben 9 curve a sinistra e 4 a destra da percorrere a bassa velocità, seguite a frenate violente che mettono a dura prova le gomme, sopratutto quella anteriore.

Per l’ultima gara del campionato elettrico Michelin ha realizzato delle gomme usando biomateriali e materiali rigenerati.

Per le slick sarà disponibile nelle mescole media anteriore e soft posteriore, e in caso di maltempo con la famosa pioggia di Le Mans si avrebbe a disposizione la morbida all’anteriore ed extra soft al posteriore, tutte queste dalla struttura simmetrica.

Sarà l’ultimo appuntamento della stagione, con due gare per decidere il vincitore. Per noi nel complesso è stata una stagione molto positiva, abbiamo visto tante belle gare e le nuove gomme introdotte quest’anno hanno lavorato molto bene. Abbiamo raccolto tante informazioni, che cercheremo di portare dai circuiti alla strada. Siamo continuamente alla ricerca di soluzioni sempre più ecocompatibili.

Piero Taramasso

SEGUITECI SU INSTAGRAM!

Gaia Pacini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *