InoBat | Batteria smart a 330 Wh/Kg

InoBat | Batteria smart a 330 Wh/Kg

L’azienda InoBat ha investito 1 miliardo di euro per diventare un riferimento europeo con la sua batteria smart.

Meno cobalto, più densità. La frase precedente dovrebbe essere il riassunto più sintetico ma d’impatto riguardo al progetto della batteria smart slovacca in grado di arrivare a 330 Wh/Kg. Dopo il motore elettrico di Turntide Technologies, anche la batteria diventa “intelligente”.


A presentarla è stato il CEO dell’azienda InoBat, Marian Boceck. Nelle due giornate europee dedicate al futuro e all’innovazione, ha spiegato le caratteristiche di questa batteria. Il progetto ha necessitato solo di un anno di ricerca e sviluppo per definire nuovi processi produttivi basati sull’intelligenza artificiale.


I processi di InoBat sono stati resi più rapidi ed efficienti con risparmi di tempo e di costi grazie alla capacità di calcolo dei sistemi di gestione della produzione. L’azienda slovacca realizza batterie con una quantità minore di cobalto e allo stesso tempo aumentare la densità energetica. La stima per il 2023 è quella di arrivare a 330 Wh/Kg (Musk ritiene sufficienti 400 Wh/Kg per un aereo elettrico).

In Slovacchia, più precisamente nella città di Voderady, InoBat ha avviato la costruzione di un centro di ricerca e di produzione. Grazie al ricco investimento da 1 miliardo di euro, l’azienda sarà in grado di mettere in funzione un impianto da 10 GWh in grado di fornire batterie personalizzate a circa 240.000 auto elettriche all’anno entro il 2025 .

Il progetto ispira molta fiducia, anche per Andy Palmer (ex ceo Aston Martin ed ex innovatore Nissan) che è voluto entrare a far parte della squadra nel ruolo di vice presidente. Dovrà guidare l’azienda alla ricerca di altre soluzioni in grado di accelerare la diffusione della mobilità elettrica in Europa e nel mondo.

Ecco la fiducia nelle parole del CEO di InoBat:

“La nostra tecnologia ci permetterà di costruire batterie più efficienti e con prestazioni migliori a prezzi più bassi. Inoltre, noi di InoBat, potremmo facilmente creare batterie personalizzate su specifiche richieste del cliente adattando la produzione in base agli standard da seguire di volta in volta”.

Marian Boceck

SEGUICI SU INSTAGRAM PER NON PERDERTI NESSUNA NEWS ELETTRICA !

Emanuele Nunziati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *