Matteo Ferrari dalla MotoE alla Ducati in SBK con Barni

Matteo Ferrari dalla MotoE alla Ducati in SBK con Barni

Il pilota del team Gresini Matteo Ferrari disputerà l’ultimo weekend del mondiale SBK sul circuito dell’Estoril in sella al Ducati del Team Barni.

Dopo un weekend di MotoE finito non nel miglior modo possibile, per Matteo Ferrari la stagione 2020 non può certo definirsi conclusa: per lui in Portogallo, sul circuito di Estoril, ad aspettarlo ci sarà la Ducati V4R del team Barni, con cui disputerà l’ultimo weekend stagionale del Mondiale SBK!

Una grandissima occasione per il pilota riminese, che dopo il fine settimana ad Aragon dello scorso settembre, come sostituto di Tati Mercado, avrà una seconda chance di lottare con i piloti più forti delle derivate di serie. Dopo un’ottima stagione 2018 nel CIV corsa insieme, il team Barni ha così deciso di regalare a Ferrari la possibilità di correre l’ultima tappa del campionato, sulla moto già passata in precedenza nella mani di Melandri e Cavalieri.

L’esperienza conta

Ad Aragon Matteo ha dovuto fare i conti con una pista in cui gli avversari avevano ben più ore all’attivo di lui, ad Estoril ha già corso lo scorso anno nel CEV Moto2, e potrà quindi contare su un’esperienza ben più solida. L’obiettivo sarà quindi quello di migliorare i risultati ottenuti ad Aragon.

Sarà tanta per l’italiano la voglia di riscattarsi, dopo un weekend a Le Mans che lo ha lasciato decisamente con l’amaro in bocca; dopo la seconda ripartenza di Gara 1, il pilota del team Gresini si è trovato a terra dopo appena quattro curve, gettando al vento anche le speranze di riconfermarsi campione di MotoE:

Non un errore clamoroso, semplicemente una questione di gomma fredda. Tra l’altro mi è partita quando avevo più del 70% di gas…Piccole differenze, come un grado in più di piega o la gomma leggermente più fredda, che ti compromettono la stagione. In un campionato così corto gli zeri certo non aiutano.

Matteo Ferrari

E’ giunto però ora il momento per Matteo di riacquisire gli automatismi della Ducati V4R, decisamente diversa dalla Energica appena lasciata, e lasciarsi alle spalle il freddo circuito di Le Mans per gettarsi a capo fitto sui saliscendi dell’Estoril. Gli facciamo quindi il nostro in bocca al lupo per la nuova esperienza che lo aspetta!

SEGUITECI ANCHE SU INSTAGRAM PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Filippo Matteucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *