Arriva lo standard SAE per le ricarica wireless

Arriva lo standard SAE per le ricarica wireless

La SAE International ha definito gli standard degli impianti per la ricarica wireless, per essere finalmente commercializzate dopo tanto sviluppo.

Ricarica wireless, arriva lo standard SAE? Ormai da tanto tempo si sta cercando di perfezionare i sistemi di ricarica dei veicoli elettrici, ormai sempre più presenti ed fondamentali nel mercato delle auto. Le colonnine di ricarica si sono evolute notevolmente, permettendo ricariche sempre più veloci ed efficienti.

Ma non è solo quella della colonnine la tecnologia su cui le case automobilistiche stanno puntando: la ricarica wireless, già utilizzata nei più recenti smartphone, si sta diffondendo anche per i veicoli. Basti pensare che la SAE International, ente di normazione nel campo dell’industria automobilistica e aerospaziale, ha rilasciato gli standard per questa nuova tecnologia.

In particolare, la SAE ha diramato gli standard SAE J2954 e SAE J2846/7, per definire i protocolli generali e le caratteristiche di base di questa nuova tecnologia.

“La pubblicazione di questi standard, definisce dei protocolli che garantiscono prestazioni efficaci e sicurezza. Inoltre renderà i prodotti realizzati da varie aziende compatibili e interscambiabili. Questo grazie a caratteristiche che saranno comuni a chiunque vorrà cimentarsi con questa tecnologia. È un grande passo verso la commercializzazione”

Jack Pokrziwa, direttore della divisione automotive della SAE

Ricarica Wireless: dove è già stata provata

La ricarica wireless è stata testata già da diverso tempo, in particolar modo in Cina e Nord Europa, dove la mobilità elettrica sta acquisendo sempre più spazio. Questa novità rappresenta sicuramente la svolta per una soluzione così innovativa, e potrebbe avviare uno sviluppo ben più sistematico.

Gli standard fissati dalla società americana in collaborazione con le case automobilistiche sono una potenza massima di ricarica di 11KW, con una distanza tra piastra e veicolo fino a 25 cm, ed efficienza del 94%. Per stabilire questi parametri, si è tenuta alta considerazione della necessità di allineamento tra il veicolo elettrico e la piastra di ricarica. Le piastre sembrano inoltre anche essere studiate per mezzi che si parcheggeranno e ricaricheranno da sole.

Sarà interessante sapere come si evolverà questa nuova tecnologia, che potrà senza ombra di dubbio facilitare la vita ai nuovi acquirenti di veicoli elettrici.

SEGUITECI ANCHE SU INSTAGRAM PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Filippo Matteucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *