McLaren apre alla Formula E

McLaren apre alla Formula E

La McLaren apre alla formula E e lo fa con le parole di Zack Brown in un’intervista a Motorsport.com. l’apertura al campionato elettrico arriva grazie a tanti fattori positivi per la casa di Woking. L’ingresso se ci sarà arriverà dalla prima stagione delle Gen3 ovvero nel 2022.

Il campionato di Formula E ha visto in queste ultime settimane tante frenate, due su tutte l’addio di BMW e Audi a fine anno. Ma ecco una di quelle notizie che possono far risalire il morale ad un campionato che si appresta al suo settimo anno di nascita: la gloriosa scuderia McLaren apre alla Formula E. Lo scoop non arriva da voci del settore, ma arriva direttamente dall’Amministratore Delegato della casa britannica Zack Brown in un’intervista a Motorsport.com. La scuderia di Woking grazie alla vendita di una quota del 15% ad investitori americani è pronta a dare battaglia in tutti i campionati dove è presente e dove sogna di entrare.

Le parole di Zack Brown sulla Formula E sono molto interessanti. Brown parla di come McLaren puntava da tempo ad entrare nel campionato, ma non poteva visto che era lei a fornire le batterie di seconda generazione alla Formula E. Ma visto che le Gen3 monteranno una batteria Williams e data l’uscita di Audi e BMW, McLaren può entrare gratuitamente, visto i posti lasciati dalle due case e diventare il decimo team a competere dal 2022. Zack a differenza di Toto Wolff non crede che le uscite delle due case tedesche dipenda dai costi delle monoposto ma più da un fatto di Brand. il gruppo Volkswagen al suo interno ha già un team in Formula E che è la Porsche, quindi mandare Audi in WEC è pura strategia di Marketing.

Ma sappiamo tutti che quando pensiamo alla McLaren pensiamo alla Formula1. Non giriamoci in torno il team di Woking ha collezionato nella massima serie automobilista dal 1966 la bellezza di: 8 titoli mondiali costruttori, 13 titoli piloti e 182 vittorie. Ma la casa d’oltremanica, per gli appassionati italiani è vista come l’acerrima nemica di Ferrari, ma è anche vista dagli amanti dei motori della penisola come quelli di tutto il mondo come la scuderia che ha dato luce ad uno dei capolavori più belli della Formula1 ovvero la MP4/4 motorizzata Honda, che guidata da Ayrton Senna e Alain Prost vinse 15 gran premi su 16.

Gli investimenti futuri di McLaren

La McLaren ne ha fatta di strada da quel 2 settembre 1963, quando un pilota Neozelandese di nome Bruce McLaren la fondò. Oggi la scuderia corre nel campionato di Formula1 e nell’Indycar, tanto cara al compianto Bruce. Ma con i nuovi investitori a stelle strisce che hanno acquistato il 15% delle quote per poi salire al 33%, si aprono nuove strade anche grazie al budget cup introdotto da Liberty Media in Formula1. L’ingresso in Formula E sembra il più voluto dalla casa inglese ma si guarda anche al mondiale endurance (WEC), il tutto però non dovrà mai essere d’intralcio al primo obiettivo ovvero la Formula1, perché quello resta il campionato principale della casa costruttrice, ma vedere come un pezzo di storia del mondo delle corse di auto apra alla Formula E ci fan ben sperare per il campionato a monoposte elettriche.   

SEGUITECI ANCHE SU INSTAGRAM PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Riccardo Ventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *