Ferrari | Il Suv Purosangue anche elettrico?

Ferrari | Il Suv Purosangue anche elettrico?

Secondo quanto rivela Car Magazine, Ferrari sarebbe pronta a debuttare anche nel mercato elettrico, proponendo una versione “green” del suo Suv Purosangue

Ad inizio 2022 la Ferrari toglierà finalmente i veli al primo Suv della sua storia, denominato Purosangue. Ma secondo la rivista inglese Car Magazine, con il suo nuovo modello non saranno certo poche le novità assolute per la Casa di Maranello: secondo le indiscrezioni, Ferrari sarebbe pronta ad entrare ufficialmente nel mondo elettrico, proponendo una versione ibrida o addirittura a zero emissioni del suo nuovo Suv.

La maggior parte delle soluzioni tecniche che verranno adottate sul Purosangue verranno riprese dai modelli già in commercio, sia a motore anteriore che centrale. Inizialmente infatti, il SUV dovrebbe debuttare con i classici motori Ferrari, V6, V8 e V12.

Ma in seguito, per ampliare la gamma, verrà proposta anche la versione ibrida, riproponendo la stessa architettura adottata con la SF90 Stradale. Si pensa però che oltre al V8 turbo da 3,9 litri, verranno abbinati non tre ma ben quattro propulsori elettrici. Anche la potenza totale dovrebbe essere nettamente inferiore rispetto ai 1000 cavalli della SF90.

Non solo due modelli elettrici in programma

Le indiscrezioni di Car Magazine rivelerebbero che Ferrari non stia lavorando solo su uno ma ben due modelli elettrici, denominati F244 ed F245. Essi nascerebbero su una piattaforma skateboard studiata appositamente per ospitare le batterie, di capacità compresa tra gli 80 e i 100 KWh.

Tra le altre ipotesi vaganti sul Purosangue, si pensa anche possa avere le due porte posteriori nascoste, con apertura controvento, sospensioni pneumatiche ad altezza variabile e quattro posti. Il prezzo dovrebbe invece aggirarsi intorno alle 300000€, in linea con gli altri modelli Ferrari.

La scelta di crearsi il proprio spazio nel mondo elettrico sembra più che logica d’altronde, date le sempre più gravanti norme antinquinamento imposte. Basti pensare anche alle recenti restrizioni approvate dal Parlamento Europeo, con lo scopo di favorire l’elettrificazione e scoraggiare la produzione di veicoli inquinanti. E’ ormai cosa ovvia che il mercato si stia inesorabilmente dirigendo verso l’elettrico, ed è infatti questa la direzione presa da gran parte dei costruttori. Non presentare nemmeno un modello “green” nella propria gamma di modelli potrebbe rappresentare un grave errore per il Cavallino. La certezza è comunque che anche la Purosangue cercherà di mantenere il tipico DNA Ferrari che ha da sempre contraddistinto le Rosse nel mondo.

SEGUITECI ANCHE SU INSTAGRAM PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Filippo Matteucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *