Formula E – Roma E-Prix | Mercedes torna alla vittoria con Vandoorne in Gara 2

Formula E – Roma E-Prix | Mercedes torna alla vittoria con Vandoorne in Gara 2

Stoffel Vandoorne e Mercedes si impongono in Gara 2 di Formula E all’E-Prix di Roma dopo il ritiro di ieri: a podio Sims e Nato.

Anche la seconda gara di Formula E a Roma parte dietro alla Safety Car, colpa dell’asfalto bagnato. Vandoorne parte quarto e in poche curve si mette in seconda posizione dietro a Pascal Wehrlein, partito a sua volta aggressivo con un sorpasso al limite sulla Venturi di Nato.

Wehrlein tenta subito la fuga, ma viene raggiunto da Vandoorne. Il belga, grazie alla Attack Mode, si mette al comando, inizia a spingere e guadagna un vantaggio di sicurezza.

Tutto vanificato a metà. Di Grassi, in lotta per l’undicesima posizione, si tocca con Evans, e finisce a muro. Safety Car in pista e gruppo ricompattato.

Alla ripartenza, Sims supera Wehrlein e si mette all’inseguimento di Vandoorne. Nato ne approfitta e infila subito la Porsche di Pascal. I tre rimarranno insieme a giocarsi il podio fino alle fasi finali della gara, mentre Vandoorne allunga di nuovo.

Disastro Audi. Negli ultimi minuti anche Rast, dopo Di Grassi, si schianta tra i muretti romani. Il tedesco, protagonista di una straordinaria rimonta, rompe un braccetto della sospensione e finisce a muro in uscita sul rettilineo, costringendo di nuovo la Safety Car a rientrare.

Classifica campionato dopo Rome E-Prix

Ultimo giro sprint. La gara riparte solo per il giro finale, grazie allo stratega Vandoorne, che rallenta nel regime di Safety Car per tagliare il traguardo allo scadere del tempo e dover difendere la prima posizione per un solo giro. Giro a fuoco per tutto il trenino della Formula E, culminato nell’incidente tra il leader mondiale Sam Bird e Nick De Vries, zero pesante per entrami che ricompatta la classifica.

Vince Vandoorne, davanti a Sims e Nato. Quest’ultimo, però, squalificato per aver consumato energia oltre il limite permesso. Sale così sul podio Wehrlein.

Da dimenticare la gara di Nick Cassidy, alla prima pole in Formula E. Sbaglia al primo giro e finisce in testacoda, riparte intorno alla decima posizione e il giro dopo finisce a muro per colpa di un contatto con Rowland.

Il prossimo appuntamento della campionato mondiale Formula E è tra due settimane a Valencia (23-25 aprile).

SEGUICI SU INSTAGRAM

Daniil Kopiev

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *